Questo sito utilizza cookies esclusivamente tecnici di sessione o per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso.

Indennità straordinaria COVID 19: proroga domande al 28 febbraio 2021


È stata prorogata al 28 febbraio 2021 la possibilità, per i Medici Veterinari, di presentare la domanda di Indennità Straordinaria COVID 19.

La decisione è stata presa dal Consiglio di Amministrazione dell’Enpav nella riunione del 17 dicembre 2020.

Il C.d.A. ha ritenuto opportuno, infatti, visto il protrarsi della crisi epidemiologica, continuare a sostenere i Professionisti che si trovano in uno stato di maggiore difficoltà perché colpiti direttamente dalla malattia.

Rimangono invariate le condizioni già previste, ossia possono richiedere l’Indennità straordinaria i Medici Veterinari iscritti e non in pensione e l’importo riconosciutovaria in base alla gravità:
  • 4.000,00 euro per i malati di Covid che hanno subito un ricovero in terapia intensiva
  • 2.000,00 euro per i malati di Covid che hanno subito un ricovero non in terapia intensiva
  • 1.000,00 euro per coloro che sono risultati positivi al Covid a seguito di tampone molecolare e quindi si trovano in quarantena

L’indennità per quarantena in caso di positività al Covid spetta solo ai Medici Veterinari che esercitano in via esclusiva la libera professione e hanno una posizione contributiva regolare.

Non è prevista la possibilità di accedere all’Indennità Straordinaria COVID 19 nei seguenti casi:
  • quarantena senza positività al Covid (sia con tampone negativo, sia per contatto diretto con contagiato)
  • genitore di minore posto in quarantena

La domanda deve essere presentata entro il 28 febbraio 2021 con il seguente Modello:

Domanda di Indennità straordinaria COVID 19