Questo sito utilizza cookies esclusivamente tecnici di sessione o per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso.

Il Modello 1/2017 è on-line. Presentazione entro il 30 novembre 2017


È attiva la funzione di EnpavOnline di trasmissione del Modello1 2017 relativo all’anno d’imposta 2016. Il termine per la presentazione è il 30 novembre 2017.

Come presentarlo→ il Modello1 va presentato attraverso la propria area personale di EnpavOnline accedendo alla funzione Trasmissione Modelli → Modello1 → Modello1 2017.
La corretta presentazione del Modello1 viene attestata da una ricevuta digitale subito disponibile nella funzione Documentazione → Ristampa → Ricevuta Modello1/2017.

Chi deve presentarlo→ Tutti i Veterinari che nel 2016 sono stati iscritti all’Ordine professionale, anche per un solo giorno.
Sono esclusi coloro che hanno presentato “domanda di esonero dall’invio del Modello1”, autocertificando di non produrre alcun reddito da attività veterinaria in forma autonoma, neanche in modo occasionale.

Contributi eccedenti→ per il calcolo del contributo soggettivo l’aliquota prevista per il Modello 1 2017 è pari al 13,5% del reddito professionale eccedente il reddito convenzionale di € 15.650,00 fino a un reddito di € 92.600,00 (oltre tale limite è il 3%).
Il contributo integrativo rimane fermo al 2% del totale dei compensi.
I bollettini M.Av. per il pagamento saranno disponibili dalla prima settimana di dicembre 2017 nella sezione Consultazione M.Av./SDD di EnpavOnline. La scadenza è il 28 febbraio 2018. Per importi superiori a € 3.973,88 è possibile richiedere il pagamento in 6 rate tramite la funzione Rateazione M.Av. Eccedenze di EnpavOnline, entro il 31 gennaio 2018.
Ogni rata è comprensiva dei soli interessi al tasso legale.

Rettifica Modello1 → fino al 30 novembre 2017 è possibile rettificare i dati mediante la funzione Trasmissione Modelli → Modello1 → Rettifica Modello1 2017 di EnpavOnline.
Dopo il 30 novembre, è necessario inviare il Modulo “Istanza di rettifica del Modello1-Modulo B” disponibile sull’home page di www.enpav.it nella sezione Contributi → Modulistica.
In questo caso viene considerata come data di presentazione del Modello1 quella dell’invio della richiesta di rettifica e pertanto si è soggetti alle sanzioni previste per la ritardata presentazione del Modello1.

Per una corretta compilazione del Modello1 scarica la Guida alla Compilazione del Modello1 2017

Prestiti agli iscritti: le domande entro il 30 settembre


E’ in scadenza il contingente di settembre dei prestiti agli iscritti. Le domande devono essere inviate entro il 30 settembre 2017.
L’altra scadenza dell’anno in corso è il 30 novembre.

IMPORTO
L’importo concedibile non può essere superiore al totale degli oneri economici, debitamente documentati, che il richiedente deve sostenere in riferimento alla causale per la quale si chiede il prestito, con un limite massimo concedibile pari a € 50.000 (€ 40.000 in caso di garanzia fideiussoria).

CAUSALI
  • Avvio e sviluppo dell’attività professionale
    Rientrano in questa ipotesi l’acquisto: di attrezzatura sanitaria veterinaria e di beni strumentali, di arredi, di quote di associazione professionale tra Veterinari, dell’autovettura (purché necessaria allo svolgimento dell’attività professionale/lavorativa), le spese destinate alla formazione professionale;
  • Ristrutturazione della struttura sanitaria veterinaria o della casa di abitazione;
  • Malattia grave o intervento chirurgico relativamente all’iscritto o ad un appartenente al nucleo familiare, con riferimento agli oneri economici effettivamente sostenuti a causa della malattia o dell’intervento chirurgico.

 Nota informativa
 Modulistica

Borse di studio: le domande entro il 30 settembre


Anche quest’anno è possibile partecipare al concorso per l’erogazione di 90 Borse di Studio a favore dei figli dei veterinari più meritevoli.

Gli studenti possono concorrere per 30 borse di studio dell’importo di 500,00 euro per il Diploma di Maturità appena conseguito.

Gli studenti universitari, invece, hanno a disposizione 60 borse di studio dell’importo di 1.250,00 euro per i risultati raggiunti nell’anno accademico 2015/2016.

Le domande devono essere inviate entro il 30 settembre 2017.

REQUISITI:

Maturità: gli studenti devono aver riportato una votazione minima di 83/100 nell’anno scolastico 2016/2017.

Università: gli studenti devono essere in regola con il corso di studi e aver conseguito una media matematica minima di 27/30 per l’anno accademico 2015/2016.
Inoltre gli studenti risultati già assegnatari lo scorso anno per i “corsi universitari” non possono presentare domanda per il Bando 2017.

Tutti gli studenti non devono usufruire di un’altra forma di sussidio per gli stessi risultati scolastici o accademici oggetto di questo Bando.

GRADUATORIE:

Le graduatorie degli studenti assegnatari e idonei saranno approvate nel mese di dicembre e poi pubblicate sul sito www.enpav.it per la consultazione.

La liquidazione del sussidio avviene secondo le modalità scelte nel modello di domanda e nei primi mesi dell’anno 2018.

PRESENTAZIONE DOMANDA:

Per partecipare al concorso è necessario compilare e inviare il modello di domanda di borsa di studio entro il 30 settembre 2017. Il modello può essere inviato per mail (enpav@enpav.it) pec (enpav@pec.it) o posta (Via Castelfidardo 41 – 00185 Roma).

Per agevolare la compilazione della domanda è stato predisposto un Promemoria sintetico. Per qualsiasi ulteriore necessità è possibile contattare il team “Assistenza Associati” al numero 06492001 o al Numero Verde 800902360 (solo da telefono fisso) o tramite mail all’indirizzo assistenza.associati@enpav.it.

Di seguito sono disponibili i dettagli del Bando e i documenti necessari per partecipare al concorso:

Bando Borse di studio 2017
Modello di Domanda
Promemoria per la compilazione
Dichiarazione studi estero

ENPAV ricerca immobili


Enpav, al fine di allocare un importo pari a € 20 milioni nel settore immobiliare per il 2017, ricerca immobili cielo-terra a Roma e Milano (per quest’ultima preferibilmente Zone Centro, Quadrilatero della moda, ambito circonvallazione interna e Porta Nuova) di tipologia direzionale e commerciale, a reddito.

Saranno valutati anche immobili da ristrutturare con accordi economici già in essere e quote di fondi immobiliari con un profilo di rischio/rendimento core o core plus.

Le offerte rispondenti alle caratteristiche generali sopra indicate dovranno essere inviate entro il 30 settembre prossimo al seguente indirizzo mail: settoreimmobiliare@enpav.it

Cliccando qui è possibile leggere il comunicato stampa pubblicato dai consulenti immobiliari che supporteranno l’Enpav nella selezione degli investimenti.
 
Roma, 11 luglio 2017